I sapori

...

Sono le verdure i principali ingredienti che rendono particolarmente sfiziosa la cucina a Francavilla in Sinni.

Tra le prelibatezze a base di ortaggi infatti spiccano la “ciambotta”, un misto di verdure tra peperoni, melanzane, pomodori e l’aggiunta di cotica di maiale, “zafaren ammaianet”, peperoni rossi essiccati fritti con pastella di farina e uova e poi “frittet co li sparij”, frittata con asparagi e pezzi di salsiccia.

Non mancano poi gli insaccati, la pasta fresca fatta in casa e l’ottima carne di capretto allevato nelle masserie del territorio, il tutto accompagnato da vino locale.

Tra i piatti tipici predominano le “brasciol d’scorz”, braciole di cotica di maiale cotte nel sugo e “lagane e fasul”, tagliatelle con fagioli.

Da non perdere è la sagra paesana dedicata al vino ma con inclinazione sacra nota come “Madonna di Pertusavutte”, la quale si celebra l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. Per l’occasione, in onore della Madonna la gente si raccoglie intorno alle botti e spilla il vino, tra canti e balli al suono di “totarelli” e “cupa-cupa”, (strumenti artigianali ottenuti dalla pelle di capra e di montone.